venerdì 23 giugno 2017 - Aggiornato alle 13:47 - Utenti connessi: 0

Cronaca

  • Paceco. Due arresti in flagranza per furto aggravato in concorso

    Paceco. Due arresti in flagranza per furto aggravato in concorso

    Rubavano cavi di rame dal dissalatore di Xitta

    Nella mattinata del 21giugno, i militari della Stazione Carabinieri di Paceco hanno arrestato in flagranza del reato di furto aggravato in concorso Scardina Michele, classe 1964 e Ferrara Davide, classe 1997, entrambi residenti a Trapani e già noti alle forze dell’ordine. Pensavano di mettere a segno il colpo, rubando cavi di rame dal dissalatore di Xitta per rivenderli e trarne profitto. I loro piani sono però sfumati grazie all’intervento dei Carabinieri della Stazione di Paceco, diretti dal Maresciallo Michele Manzo, che li hanno bloccati mentre erano ancora intenti a caricare la refurtiva sui propri mezzi. I militari dell’Arma, a seguito di alcuni furti commessi ai danni della struttura, hanno intensificato la vigilanza al dissalatore e, su input del Comandante di Stazione, hanno organizzato mirati servizi per la prevenzione di episodi di criminalità predatoria nella zona. L’impegno dei Carabinieri di Paceco ha quindi permesso di...

    23/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Si finge amica di Matteo Messina Denaro e chiede pizzo, arrestata

    Si finge amica di Matteo Messina Denaro e chiede pizzo, arrestata

    Impiegata comunale dell'Ennese catturata dopo incasso 'tangente'

    (ANSA) - Si spacciava per emissaria della 'primula rossa' di Cosa Nostra, il boss latitante Matteo Messina Denaro, per imporre un "pizzo" da 200mila euro a un imprenditore della provincia di Enna.Con questa accusa la Polizia di Stato, nell'ambito di un'indagine coordinata dalla Dda di Caltanissetta, ha arrestato una dipendente del Comune di Valguarnera, Maria Gabriella Arena, 51 anni. E' stata catturata subito avere incassato, nel centro commerciale di Dittaino, 25 mila euro come anticipo della 'tangente'. La donna aveva contattato l'imprenditore chiedendo, a titolo di 'protezione', una percentuale del fatturato annuo della sua attività aggiungendo che la richiesta proveniva dal 'noto soggetto', il superlatitante Matteo Messina Denaro.L'imprenditore aveva anche ricevuto una mail con gravi minacce anche per i suoi familiari. La donna aveva chiesto 25 mila euro mensili. Maria Gabriella Arena è stata arrestata martedì mattina, subito dopo che l'imprenditore aveva...

    22/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Castelvetrano. Evaso dai domiciliari ritorna in carcere

    Castelvetrano. Evaso dai domiciliari ritorna in carcere

    Favara Emanuele (nato a Castelvetrano il 6.4.89) è stato nuovamente tratto in arresto e condotto in carcere a Trapani, in esecuzione dell’ordinanza di aggravamento della misura cautelare degli arresti domiciliari, cui si trovava sottoposto da giorno 15 c.m., emessa dal Tribunale di Marsala. L’odierno prevenuto, infatti, era stato scarcerato dalla Casa Circondariale di Trapani proprio lo scorso 15 giugno e nella medesima giornata arrestato nella flagranza del reato di evasione dagli arresti domiciliari cui era stato posto e per resistenza a P.U. commessa nel corso delle concitati fasi dell’arresto, per effettuare il quale era stato necessario -da parte del personale operante- far uso del cosiddetto “ Spray al peperoncino ”, nuovo strumento in dotazione alle Forze dell’Ordine. Tant’è che a seguito della resistenza opposta durante l’arresto i due operatori della Squadra Volante del Commissariato erano rimasti lievemente...

    21/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Castelvetrano. 3 arresti in flagranza del reato di furto aggravato in concorso al supermercato Conad

    Castelvetrano. 3 arresti in flagranza del reato di furto aggravato in concorso al supermercato Conad

    Nel pomeriggio di ieri 20 giugno, a seguito di una segnalazione pervenuta alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Castelvetrano, i militari della dipendente Aliquota Radiomobile hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di furto aggravato in concorso: - Cristian Salerno, ventiduenne disoccupato - Francesco Parisi, cinquantacinquenne giardiniere - Francesca Crucillà, diciannovenne disoccupata Tutti provenienti da Palermo e già noti alle forze dell’ordine. I predetti asportavano all’interno del supermercato Conad, in via dei Templi s.n.c. n.84, confezioni di creme abbronzanti di vari marchi, per un importo di mille euro. Pervenuta la chiamata al numero di Pronto Intervento, sono state diramate le ricerche e i tre malfattori sono stati bloccati all’imbocco del tratto autostradale A29-dir. Palermo, mentre tentavano una precipitosa fuga. I due uomini, dopo le formalità di rito e su disposizione della competente A.G., sono...

    21/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Salemi. Arrestato 40enne responsabile di lesioni aggravate

    Salemi. Arrestato 40enne responsabile di lesioni aggravate

    Nel territorio di Salemi, nella giornata del 13 giugno scorso, il personale della Stazione Carabinieri ha eseguito un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale di Marsala, all’esito del quale è stato arrestato Rosario Gisone, 40 enne salemitano. L’uomo, in costanza di sottoposizione alla misura cautelare del divieto di dimora nel territorio di Salemi, si è reso responsabile di lesioni aggravate proprio in quel comune. A seguito di tale episodio, i Carabinieri della Stazione di Salemi lo hanno deferito all’Autorità Giudiziaria competente e, data la gravità del fatto, la misura del divieto di dimora è stata ulteriormente aggravata con quella degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.   comunicato stampa...

    20/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Mazara. Furto di energia elettrica, scoperti 17 allacci abusivi

    Mazara. Furto di energia elettrica, scoperti 17 allacci abusivi

    Mirati servizi dei Carabinieri per contrastare il fenomeno dei furti di energia elettrica, reato molto diffuso nel territorio mazarese

    Continuano in maniera serrata i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo. Durante la settimana appena trascorsa, trenta militari dell’Arma dei Carabinieri nell’ambito di un servizio straordinario del controllo del territorio, hanno eseguito numerosi controlli nei confronti di numerosi soggetti. In particolare, unitamente al personale specializzato dell’Enel sono stati eseguiti mirati servizi per contrastare il fenomeno dei furti di energia elettrica, reato molto diffuso nel territorio mazarese; sono stati controllati i contatori riferibili a ben 80 unità abitative ubicate in via Potenza e via Ivrea. All’esito del servizio sono stati infatti riscontrati 17 allacci abusivi alla rete elettrica che sono stati opportunamente messi in sicurezza dal personale tecnico e per tali episodi i responsabili verranno denunciati all’autorità Giudiziaria competente. Nei mesi scorsi, analogo servizio è stato eseguito nel territorio...

    20/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Campobello. Arrestato per droga un imprenditore di 30 anni

    Campobello. Arrestato per droga un imprenditore di 30 anni

    Come di consueto, nel weekend i militari della Compagnia Carabinieri di Castelvetrano hanno incrementato ulteriormente il controllo del territorio, effettuando vari servizi al fine di prevenire e reprimere eventuali condotte illecite. Nell’ambito del servizio a largo raggio, nel primo pomeriggio di sabato 17 giugno i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, in collaborazione con i colleghi della Stazione di Campobello di Mazara, hanno operato un arresto in flagranza di reato. I militari, tra i vari servizi di controllo effettuati, hanno svolto una perquisizione domiciliare finalizzata alla ricerca di sostanza stupefacente: in un’abitazione sita in quella via Bono hanno tratto in arresto in flagranza di reato Stallone Giovanni, imprenditore trentenne già noto alle forze dell’ordine. Il giovane veniva trovato in possesso di: — g.150 di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”; — n.2 piante di “cannabis” con...

    20/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Migranti: arrestato "Rambo" trafficante uomini e torturatore

    Migranti: arrestato "Rambo" trafficante uomini e torturatore

    L'uomo si trovava nel Cara "S.Anna" di Isola di Capo Rizzuto. E' accusato di far parte di un'organizzazione criminale che gestiva la tratta di migranti tra la Libia e la Sicilia

    ANSA - La Polizia di Agrigento ha fermato John Ogais, nigeriano, 25 anni. L'uomo, che si trovava nel Cara "S.Anna" di Isola di Capo Rizzuto, è accusato di far parte di un'organizzazione criminale che gestiva la tratta di migranti tra la Libia e la Sicilia, di sequestro di persona, violenza sessuale, omicidio aggravato e favoreggiamento di immigrazione clandestina. Sarebbe poi responsabile di torture e sevizie nella prigione di "Alì il Libico", altro componente dell'associazione criminale, dove i migranti aspettavano di partire Ogais sarebbe anche uno dei complici di Sam Eric Ackom, ghanese, arrestato dalla Squadra Mobile di Agrigento a marzo scorso. L'inchiesta, condotta dalla Squadra Mobile di Agrigento diretta da Giovanni Minardi, dalla Squadra Mobile di Crotone diretta da Nicola Lelario e dallo Sco, è stata coordinata dal procuratore di Palermo Francesco Lo Voi, dal pm della Dda Gery Ferrara e dalla pm Giorgia Spiri. "Durante la mia permanenza all'interno di...

    20/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Controlli della Polizia a Castellammare del Golfo

    Controlli della Polizia a Castellammare del Golfo

    Sottoposti a controllo quasi 200 tra persone e veicoli, oltre a poco meno di 70 verifiche domiciliari ai numerosi soggetti che si trovano sottoposti, a vario titolo, a misure restrittive della libertà personale.

    Proseguono, ad opera degli agenti del Commissariato d i P.S. di Castellammare del Golfo, i servizi straordinari di controllo del territorio, avviati nei giorni scorsi e finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati, soprattutto nel centro storico di Castellammare. Tali servizi hanno visto l’impiego di numerosi equipaggi del Commissariato, in uniforme e in borghese in servizio antirapina nonchè del reparto Prevenzione Crimine di Palermo, con numerosi posti di controllo lungo le arterie cittadine principali ed in prossimità delle strade statali che confluiscono al centro abitato. Analogamente sono stati predisposte ed effettuate mirate attività di controllo ai soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale, arrestati o sottoposti a Misure di Prevenzione. All’esito di tali attività sono stati sottoposti a controllo quasi 200 tra persone e veicoli, oltre a poco meno di 70 verifiche domiciliari ai numerosi soggetti...

    18/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Alcamo. Un arresto per il reato di spaccio di sostanza stupefacente

    Alcamo. Un arresto per il reato di spaccio di sostanza stupefacente

    L’eccessivo viavai di macchine e persone in quel vicolo appartato del centro storico alcamese non è passato inosservato agli occhi attenti dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Alcamo. E' così che nella notte tra venerdì e sabato, al termine di una serie di servizi di osservazione opportunamente predisposti dagli uomini dell’Arma, è stato tratto in arresto per il reato di spaccio di sostanza stupefacente Presti Domenico, alcamese classe ’80, con precedenti di polizia e già sottoposto, dal mese di maggio, alla misura cautelare degli arresti domiciliari per essersi già reso responsabile in passato di un analogo reato. Nella serata di venerdì i militari hanno così deciso di monitorare i movimenti sotto l’abitazione di via Rossini ove il Presti è detenuto ed hanno notato un giovane alcamese incensurato intento ad acquistare una dose di sostanza stupefacente dal Presti....

    18/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Castelvetrano. Si sottrae agli arresti domiciliari: arrestato

    Castelvetrano. Si sottrae agli arresti domiciliari: arrestato

    Nella serata del 15 giugno 2017, gli agenti del Commissariato di P.S. di Castelvetrano in servizio di controllo del territorio - appreso della scarcerazione del pluripregiudicato locale FAVARA Emanuele, il quale aveva ottenuto da parte dell’A.G. procedente la concessione degli arresti domiciliari - si portava presso il domicilio del predetto per verificarne la presenza. Sul posto, gli operatori notavano la presenza del FAVARA fuori dall’abitazione, ad una distanza di circa cento metri dalla palazzina ove risiede; scattava dunque il controllo a carico dello stesso. Di tutta risposta il pregiudicato aggrediva i poliziotti rifiutandosi categoricamente di seguirli. Spalleggiato da due complici, tali G.V., di anni 26, e D.S.V., di anni 21, anch’essi pregiudicati di questo centro – i quali ostacolavano l’operato degli agenti - FAVARA tentava di allontanarsi, ma veniva prontamente bloccato dopo un breve inseguimento. Al fine di vincere la resistenza...

    17/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Mazara. Allaccio abusivo di un chiosco bar alla rete elettrica del Lungomare Mazzini

    Mazara. Allaccio abusivo di un chiosco bar alla rete elettrica del Lungomare Mazzini

    Denunciato titolare di una struttura alberghiera

    Nella giornata di ieri 16 Giugno, i militari della locale Capitaneria di porto hanno deferito alla Procura delle Repubblica di Marsala il titolare di una struttura alberghiera di Mazara del Vallo per un allaccio abusivo alla rete elettrica cittadina. In particolare, lo stesso titolare ha ammesso di aver predisposto con l’ausilio di tecnici un collegamento elettrico ad un lampione del Lungomare Mazzini nel tentativo di alimentare un Chiosco Bar destinato ai clienti dell’albergo. Al momento dell’accertamento, gli ufficiali della Guardia Costiera hanno rilevato oltre all’assenza di copertura assicurativa anche la mancanza della prescritta autorizzazione Regionale alla sosta sul Demanio Marittimo. Al riguardo è stata elevata una sanzione amministrativa da € 200,00 per violazione delle pertinenti norme del Codice della Navigazione. Solo dopo che l’area è stata definita sicura dai tecnici incaricati di rimuovere il cavo elettrico...

    17/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Mazara. Arresto in flagranza per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali dolose

    Mazara. Arresto in flagranza per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali dolose

    L'arresto da parte del personale della Squadra Volante e della Squadra “Pegaso” della Sezione Investigativa del Commissariato di Mazara del Vallo

    Nella mattinata di ieri 16 maggio 2017, personale della Squadra Volante e della Squadra “Pegaso” della Sezione Investigativa del Commissariato di Mazara del Vallo ha tratto in arresto, nella flagranza dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali dolose, GAROFALO Francesco, mazarese di 51 anni. In particolare, nelle prime ore della mattina del 16 giugno 2017, personale dell’ufficio Controllo del Territorio, su disposizione della locale sala operativa, si portava presso l’abitazione di D.S.M., classe 1965, poiché la donna aveva richiesto un intervento a seguito della lite avuta con il proprio compagno. Sul posto gli operatori identificavano l’uomo per GAROFALO Francesco, con precedenti penali per rissa nonché per reati in materia di stupefacenti, il quale, animosamente, inveiva contro la sua compagna che, temendo per la propria incolumità, si era barricata in casa. Nel tentativo da parte dei suddetti operatori di...

    17/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Petrosino: evade dai domiciliari, pregiudicato arrestato dalla Polizia di Stato

    Petrosino: evade dai domiciliari, pregiudicato arrestato dalla Polizia di Stato

    Nella tarda mattinata del decorso mercoledì, la Polizia di Stato di Marsala ha tratto in arresto CHIRCO Marcello, pregiudicato petrosinese di anni 40, colto nella flagranza del reato di evasione dalla sua abitazione, dove si trovava in regime di detenzione domiciliare. L’uomo, infatti, nel giugno del 2010, veniva arrestato in flagranza in quanto trovato in possesso di 11 piante di marijuana, e successivamente condannato a mesi 4 di reclusione e sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare presso la sua abitazione di Petrosino. In quel centro, personale della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Marsala, ivi giunto a seguito di una segnalazione per lite condominiale in corso presso il rione popolare, notava che in strada vi era una moltitudine di persone che interloquivano tra di loro in maniera piuttosto animata, scambiandosi improperi di vario genere. Tra gli astanti, gli agenti notavano il CHIRCO, il quale, accortosi della pattuglia, si...

    17/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Marsala. Rubava materiale ferroso da azienda "Ausonia", arrestato 39enne

    Marsala. Rubava materiale ferroso da azienda "Ausonia", arrestato 39enne

    I Carabinieri della Compagnia di Marsala, nell’ambito dei controlli del territorio disposti al fine di contrastare il fenomeno dei reati predatori nel Comune, hanno bloccato un uomo mentre stava asportando materiale ferroso all’interno di una azienda dell’Area industriale di San Silvestro. A finire in manette Andrea De Marco, marsalese di 39 anni, già sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza, fermato dai militari mentre stava rubando una cospicua quantità di materiale ferroso dalla nota azienda marsalese “Ausonia”. Dopo pochi minuti dall’allarme dato alla centrale operativa dell’Arma da parte di alcuni dipendenti dell’azienda, i militari dell’Aliquota Radiomobile, diretta dal Maresciallo Antonio Pipitone, sono giunti sul posto, trovando il De Marco ancora intento a trafugare il materiale che l’azienda stipava in un’area appositamente adibita. I Carabinieri riuscivano a...

    16/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Mazara. Arresto in flagranza per evasione dalla detenzione domiciliare

    Mazara. Arresto in flagranza per evasione dalla detenzione domiciliare

    Nella mattinata di ieri 15 giugno 2017, personale della Sezione Investigativa del Commissariato di Mazara del Vallo ha proceduto all’arresto di BONCORE Giuseppe, mazarese di 46 anni, colto nella flagranza del reato di evasione. Nello specifico, il soggetto - gravato da numerosi pregiudizi di polizia per reati predatori ed in materia di stupefacenti - era stato sottoposto al regime di detenzione domiciliare presso il proprio domicilio lo scorso 30 maggio 2017, in virtù di ordinanza, emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Marsala, a seguito dell’intervenuta condanna per una precedente evasione. Violando le prescrizioni imposte dal predetto provvedimento, già nelle prime ore della mattinata di ieri il BONCORE si era arbitrariamente allontanato dal proprio domicilio, facendo perdere le tracce e risultando assente al controllo ordinariamente svolto da personale della volante. Conseguentemente, il personale in servizio di controllo del...

    16/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Alcamo. Deteneva in casa un fucile a canne mozze e 2 kg di marijuana: arrestata donna insospettabile.

    Alcamo. Deteneva in casa un fucile a canne mozze e 2 kg di marijuana: arrestata donna insospettabile.

    Ennesimo colpo inflitto dalla Polizia di Stato all’illecita attività di spaccio di sostanze stupefacenti. Nella prima mattinata di ieri, lunedì 12 giugno, gli Agenti della Sezione Investigativa del Commissariato di P.S. hanno fatto irruzione in casa di una donna, C.R., dove, a seguito di perquisizione, hanno rinvenuto, occultata in un terreno di pertinenza dell’abitazione, sostanza stupefacente del tipo marijuana per un totale di più 2 KG. Oltre alla droga, destinata a fruttare una fortuna una volta immessa nell’illecito mercato dello spaccio, è stato rinvenuto un fucile automatico a pompa a canne mozze e con il calcio modificato al fine di aumentarne la potenzialità offensiva, insieme con 24 cartucce calibro 12. Dinanzi a tali evidenze, la donna veniva dichiarata in stato di arresto, nella flagranza di reato, per il delitto di detenzione illegale di arma alterata, ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza...

    14/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Trapani. Confisca beni per 8,5 milioni a noto gioelliere

    Trapani. Confisca beni per 8,5 milioni a noto gioelliere

    Nelle prime ore di questa mattina, militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Trapani stanno dando esecuzione ad un provvedimento di “confisca” emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Trapani nei confronti del noto gioielliere TUMMINIA Marcello. Il citato provvedimento di prevenzione, che ha disposto la confisca di due gioiellerie (una ubicata a Trapani, l’altra a San Vito lo Capo) nonché di otto beni immobili, due autovetture e dei saldi attivi di numerosi conti correnti, per un valore complessivo di circa 8,5 milioni di euro, rappresenta l’epilogo di complesse indagini, svolte dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Trapani, che già nel 2015 avevano portato al sequestro dei medesimi beni, posseduti in misura sproporzionata rispetto al reddito dichiarato dal TUMMINIA, soggetto ritenuto socialmente pericoloso in ragione della commissione di una vasta gamma di reati. Nello specifico le indagini avevano...

    14/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Marsala. Compie 4 furti in appartamento, arrestata

    Marsala. Compie 4 furti in appartamento, arrestata

    Serrati controlli nel centro storico di Marsala e Petrosino per i Carabinieri di Villa Araba. Proseguendo i mirati servizi già effettuati nel corso della settimana precedente, i militari dell’Arma hanno intensificato i controlli anche durante il week-end appena trascorso, caratterizzato tra l’altro dalla tornata elettorale svoltasi nel Comune di Petrosino. Nell’arco di tutto il fine settimana, lo sforzo profuso dalla Compagnia Carabinieri ha permesso di disporre su tutto il territorio di più di 40 pattuglie, che hanno svolto continui posti di controllo nel centro di Marsala, Petrosino e su tutto il litorale. Sono state oltre 270 le persone identificate e circa 200 tra macchine e motocicli, elevando un totale di 20 contravvenzioni al Codice della strada, svolgendo altresì più di 15 perquisizioni personali e veicolari. La quantità di pattuglie presenti, ha permesso inoltre di vigilare dinamicamente su più di 250 obiettivi...

    13/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Castelvetrano. Controlli straordinari dei Carabinieri. 2 arresti.

    Castelvetrano. Controlli straordinari dei Carabinieri. 2 arresti.

    Fine settimana di controlli straordinari da parte dei Carabinieri di Castelvetrano con numerosissimi controlli in quanto le persone controllate sono state oltre 120 a bordo di circa 70 mezzi, con oltre 12 perquisizioni effettuate e concludendo il week-end con due arresti. Le luci blu sono rimaste accese incessantemente tra la serata di venerdì 9 giugno sino all’ alba di domenica, quando i militari hanno effettuato vari servizi al fine di prevenire e reprimere eventuali condotte illecite perpetrate nel comprensorio belicino. Ad essere arrestati due soggetti, nella giornata di sabato è stato tratto in arresto per evasione dagli arresti domiciliari V. P. giovane ventenne di Castelvetrano, che non curante degli obblighi imposti dall’Autorità Giudiziaria, non era presente presso la sua abitazione durante un controllo da parte di quest’Arma ma in giro per Castelvetrano senza una valida motivazione; Il secondo ad essere arrestato per detenzione e...

    12/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Controlli dei Carabinieri della Compagnia di Mazara. Due arresti

    Controlli dei Carabinieri della Compagnia di Mazara. Due arresti

    I militari dell’aliquota radiomobile hanno proceduto allo svolgimento di diversi posti di controllo sulle vie di comunicazione principali, identificando 60 persone a bordo di 40 veicoli

    Continuano in maniera serrata i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo. Nella giornata del 8 giugno, i Carabinieri della Stazione di Mazara del Vallo, guidati dal Luogotenente Giaramita, hanno eseguito un ordine di carcerazione,emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Bari,nei confronti di ABDELGHANI Said, egiziano 30 enne e residente a Mazara. Il giovane, dopo gli accertamenti di rito, è stato tradotto dai militari dell’Arma presso il carcere di Trapani ove sconterà ulteriori 2 mesi di reclusione per aver favorito l’ingresso di clandestini nel territorio dello Stato a Bari tra novembre 2011 e maggio 2012. Nel territorio di Salemi, invece, nella giornata di ieri, i Carabinieri della locale Stazione, guidati dal Maresciallo Capo Salvaggio, hanno dato esecuzione al provvedimento emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Trapani con il quale, l’Autorità Giudiziaria mandante, ha disposto...

    10/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Castelvetrano. Grazie al fiuto del pastore tedesco “Derby” i Carabinieri arrestano un 21enne ed un 33enne

    Castelvetrano. Grazie al fiuto del pastore tedesco “Derby” i Carabinieri arrestano un 21enne ed un 33enne

    Entrambi trovati in possesso di stupefacenti

    Durante la giornata di ieri i militari della Compagnia Carabinieri di Castelvetrano hanno incrementato ulteriormente il controllo del territorio, effettuando vari servizi al fine di prevenire e reprimere eventuali condotte illecite. Nell’ambito del servizio a largo raggio, nella mattinata i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno operato due arresti in flagranza di reato. I militari, tra i vari servizi di controllo effettuati, hanno svolto sette perquisizioni domiciliari finalizzate alla ricerca di sostanza stupefacente con il supporto di due unità cinofile antidroga: in un’abitazione sita in questa via Adua hanno tratto in arresto in flagranza di reato due persone:- F. E. castelvetranese di 33 anni;- S. V., sempre di Castelvetrano e 21enne;entrambi disoccupati e già noti alle forze dell’ordine. Grazie al fiuto del pastore tedesco “Derby” i predetti venivano trovati in possesso di:n. 24 dosi di sostanza stupefacente del tipo...

    10/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Castellammare del Golfo. Due arresti per droga

    Castellammare del Golfo. Due arresti per droga

    Continua la lotta al fenomeno dello spaccio di stupefacenti condotta dagli uomini della Compagnia di Alcamo sotto la guida del Cap. Giulio Pisani. Dalle prime ore di ieri 8 Giugno, i Carabinieri del Nucleo Operativo e della Stazione Carabinieri di Castellammare hanno eseguito due distinte operazioni di polizia nei confronti di altrettanti soggetti, conosciuti agli uomini dell’Arma e sospettati di detenere stupefacente all’interno delle rispettive abitazioni. Il primo a cadere nella rete dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile è stato Gaetano Gnoffo 68enne di Castellammare del Golfo. I militari, diretti dal Tenente Sebastiano Russo, in abiti civili, hanno seguito per giorni l’uomo ed hanno atteso la mattina di ieri per passare all’azione. All’interno della sua abitazione, a termine di una perquisizione, sono stati rinvenuti circa 20 gr di cocaina oltre a bilancini di precisione utilizzati per il confezionamento in dosi dello stupefacente....

    09/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Trapani. Arrestato 41enne per i reati di tentata rapina impropria aggravata in concorso

    Trapani. Arrestato 41enne per i reati di tentata rapina impropria aggravata in concorso

    21enne denunciato allo stato libero per il medesimo reato

    Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi straordinari di controllo del territorio, al fine di garantire una maggiore sicurezza ai cittadini, la Polizia di Stato di Trapani ha tratto in arresto per i reati di tentata rapina impropria aggravata, in concorso con altro soggetto (G.M. classe 1996, nella circostanza denunciato in stato di libertà) il trapanese PASSANANTE Francesco classe ’76, già gravato da pregiudizi di polizia. Il medesimo, inoltre, è stato anche denunciato ai sensi dell’art. 4 della legge 110/75, per avere portato, senza giustificato motivo, fuori dalla propria abitazione un coltello munito di punta. In particolare, nella giornata di martedì 6 giugno c.a., alle ore 12.30, due equipaggi della Squadra Volante si recavano nella centralissima via G.B. Fardella, dove su linea di emergenza “113” veniva segnalata una lite in strada con una persona munita di coltello. Giunti immediatamente sul luogo della...

    08/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Trapani. Arrestato 16enne resosi protagonista di una lunga serie di fatti criminosi

    Trapani. Arrestato 16enne resosi protagonista di una lunga serie di fatti criminosi

    Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno arrestato a Trapani, e condotto in un Istituto penale Minorile di Palermo, un giovane minorenne, (I. F. le iniziali), classe 2001, ritenuto l’autore di diversi episodi di violenza verificatisi nel centro storico della città. Sette i “casi” contestati, tra il 2016 e il 2017, dai poliziotti della Squadra Volante; elementi investigativi che sono stati condivisi dal GIP di Palermo che ha emesso il provvedimento restrittivo della libertà personale, paventando il concreto pericolo di reiterazione dei reati da parte del soggetto. Nonostante la giovane età, infatti, il giovane si sarebbe reso protagonista di una lunga serie di fatti criminosi che vanno dal tentato furto aggravato e tentato furto con destrezza, entrambi in concorso di persone, alla minaccia aggravata in concorso, dalla rapina aggravata in concorso alle lesioni personali. Le ipotesi di furto, risalenti al 2016,...

    07/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Castelvetrano. Un arresto per furto aggravato

    Castelvetrano. Un arresto per furto aggravato

    Nella mattinata di ieri, 06 giugno 2017, i militari della dipendente Stazione di Castelvetrano – guidata dal Luogotenente Domenico Castellano – hanno dato esecuzione a un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Marsala a carico di PUCCIO Domenico, 46enne castelvetranese, pastore già noto alle forze dell’ordine. Lo stesso dovrà espiare la pena detentiva di sei mesi di reclusione per aver commesso un furto aggravato nel marzo del 2012. Il predetto, unitamente ad altro soggetto, veniva sorpreso dai militari operanti nella contrada Seggio di Partanna (TP), all’interno di un appezzamento di terreno di proprietà privata, intento ad asportare numerosi paletti in ferro zingato. La refurtiva, per un valore complessivo di €500,00 circa, veniva interamente recuperata e restituita all’avente diritto.   comunicato stampa...

    07/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Mazara del Vallo. Fermati tre soggetti indagati per immigrazione clandestina

    Mazara del Vallo. Fermati tre soggetti indagati per immigrazione clandestina

    Conclusa attività di Polizia Giudiziaria nei giorni scorsi dai militari della locale Capitaneria di porto e della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Mazara del Vallo finalizzata alla repressione di attività di favoreggiamento all’immigrazione clandestina.L’operazione, scattata all’alba di martedì 30 maggio, ha visto impegnati simultaneamente uomini e donne di entrambi i Comandi, dispiegati nelle Province di Trapani e Palermo, nell’esecuzione di tre provvedimenti di fermo nei confronti di altrettanti soggetti indiziati dei delitti connessi all’immigrazione clandestina di quattordici cittadini extracomunitari sul territorio nazionale.L’attività era stata avviata lo scorso 11 maggio al termine delle operazioni di soccorso coordinate dalla Sala operativa della Guardia Costiera di Mazara del Vallo in favore di un’imbarcazione da diporto con tre persone a bordo che aveva segnalato via radio dapprima...

    07/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Mazara. Arresto in flagranza per rapina aggravata

    Mazara. Arresto in flagranza per rapina aggravata

    Alle ore 11,30 del 05.06.2017, personale delle Sezioni Volanti ed Investigativa del Commissariato è intervenuto in questa via Spinola n.23, per una segnalazione relativa alla commissione di una rapina, avvenuta pochi minuti prima, ai danni di C. M., classe 1957 nella Via Spinola nr. 23. Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che, pochi minuti prima, il figlio del richiedente, CANCEMI Gianluca, aveva bussato alla porta dell’abitazione del padre e non appena questi apriva iniziava a rivolgergli insistenti e ripetute richieste di denaro. Questi continuava ad insistere con sempre più minaccioso atteggiamento giungendo, infine, ad aggredirlo fisicamente. Per vincerne la resistenza del padre, il soggetto è giunto a sferrargli un pugno al viso facendolo rovinare a terra all’interno dell’abitazione e nella circostanza la vittima ha riportato delle escoriazioni alla gamba sinistra. L’azione del soggetto è terminata solamente...

    07/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Marsala: coppia di ladri di appartamento arrestata dalla Polizia di Stato

    Marsala: coppia di ladri di appartamento arrestata dalla Polizia di Stato

    Nel primo pomeriggio del decorso venerdì, la Polizia di Stato di Marsala ha tratto in arresto i pregiudicati marsalesi CARLINO Antonino Francesco, di anni 41, e DE CARLO Antonino, di anni 29, per essere stati colti nella flagranza del reato di furto in abitazione, in concorso. Nell’ambito degli ordinari servizi di pattugliamento, una Volante del Commissariato di P.S. di Marsala, nel transitare per le vie del centro, coglieva i predetti all’atto di uscire dalla finestra di una palazzina ubicata in questa via delle Ninfe, con al seguito un sacchetto e con fare circospetto, verosimilmente nel frettoloso tentativo di dileguarsi per le vie limitrofe. Pertanto, trattandosi di soggetti gravati da molteplici precedenti penali e di polizia, ed attese le circostanze di tempo e di luogo, gli agenti operanti sottoponevano entrambi i pregiudicati a perquisizione personale, rinvenendo, all’interno del predetto sacchetto, un’ingente refurtiva rappresentata, tra...

    05/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Mazara. Arrestato l'autore di una rapina in nell'abitazione di un 70enne

    Mazara. Arrestato l'autore di una rapina in nell'abitazione di un 70enne

    Durante il servizio svolto dall'arma dei Carabinieri, multati anche due parcheggiatori abusivi

    I Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo (Stazione di Mazara del Vallo e Aliquota Radiomobile), a seguito degli ultimi episodi di rapine in abitazione, hanno svolto nella giornata del 1 giugno un maxi-servizio di controllo del territorio nel centro cittadino - aree periferiche e quartiere di Mazara Due. Tale servizio è stato svolto per contrastare il fenomeno dei reati contro la persona, del patrimonio. I citati reparti dell’Arma, che hanno effettuato il servizio, all’esito dello stesso, hanno tratto in arresto per l’ipotesi di reato di rapina in abitazione, Di Pane Maurizio, mazarese 30 enne. Durante tale attività, infatti, una pattuglia dell’Arma dei Carabinieri, controllava nel pomeriggio di ieri Di Pane Maurizio mentre si aggirava frettolosamente a bordo di una bicicletta con fare guardingo per le vie di questo, i militari operanti insospettiti dall’atteggiamento dell’uomo e dalle ferite riportate dallo stesso sul...

    03/06/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Fugge con mezzo kg di marijuana: la Polizia arresta pregiudicato alcamese

    Fugge con mezzo kg di marijuana: la Polizia arresta pregiudicato alcamese

    Lunedì 29 maggio, la Polizia di Stato ha tratto in arresto DEL GIUDICE Michele, pregiudicato classe 90’, in ordine ai reati di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale. Il DEL GIUDICE, nonostante da tempo risultasse privo di patente di guida, si trovava a bordo di una Lancia Y per le vie della Città di Alcamo, quando veniva intercettato dagli uomini della Squadra Volante e della Sezione Investigativa del locale Commissariato di P.S. Il DEL GIUDICE, a cui era stato intimato l’ALT Polizia, si dava a precipitosa fuga per le vie del centro, dapprima con l’autovettura, esuccessivamente,a piedi. Durante l’inseguimento, gli Agenti notavano come lo stesso si fosse disfatto, tirandolo fuori dal finestrino, di un sacchetto di plastica al cui interno veniva successivamente rinvenuta sostanza stupefacente del tipo marjiuana, per un peso complessivo di circa 500 gr. Disposte le immediate ricerche presso...

    30/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Castellammare del Golfo. Arrestato palermitano per furto aggravato

    Castellammare del Golfo. Arrestato palermitano per furto aggravato

    Nella prima mattinata di domenica 28 maggio personale della Sezione Investigativa del Commissariato ha tratto in arresto Francesco Paolo CATANZARO, classe 1980, pluripregiudicato palermitano, in esecuzione di un’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Trapani. I Fatti: il 14 gennaio 2017 personale del Commissariato interveniva nel centralissimo Corso Garibaldi per una segnalazione di furto. Sul posto gli Agenti constatavano la rottura della vetrina di un noto negozio di articoli per animali, spaccata verosimilmente con una mazza, verificando l’avvenuto furto di materiale vario, per un valore di circa 1.600 euro. Le indagini successivamente condotte dal personale della Sezione Investigativa e di Polizia Scientifica consentivano di indirizzare i sospetti su un soggetto palermitano, Francesco Paolo CATANZARO, gravato da numerosi precedenti per reati quali ricettazione, furto aggravato, porto abusivo di armi e possesso ingiustificato di chiavi...

    30/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Marsala. Un arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali

    Marsala. Un arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali

    Si tratta di un nigeriano richiedente asilo politico ed ospite di una comunità marsalese

    I Carabinieri della Stazione di San Filippo, sotto la guida del Maresciallo Francesco Vesuvio, con l’ausilio dei militari dell’Aliquota Radiomobile, coordinati dal Maresciallo Antonio Pipitone, hanno tratto in arresto per i reati di Resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali LUCKY Samuel, nigeriano classe ’99, richiedente asilo politico ed ospite di una comunità marsalese. Nello specifico, i militari sono intervenuti presso la comunità dove era stata segnalata l’aggressione del LUCKY nei confronti di una responsabile del centro. Giunti sul posto, i Carabinieri tentavano di riportare la calma, tuttavia, trascorsi alcuni minuti durante i quali il giovane nigeriano rifiutava qualsiasi forma di dialogo, lo stesso si scagliava contro i militari al fine di evitare di essere identificato. Al termine di una breve colluttazione, i Carabinieri riuscivano ad immobilizzare il ragazzo, conducendolo immediatamente in caserma dove, al termine degli...

    30/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Alcamo. La Polizia fa luce sul responsabile dell’incendio di un immobile in centro

    Alcamo. La Polizia fa luce sul responsabile dell’incendio di un immobile in centro

    A seguito dell’incendio del portoncino di un immobile avvenuto il mese scorso nel centro storico di Alcamo, il lavoro degli inquirenti sembra avere dato i suoi frutti. Questi i fatti. Alle ore 13.30 circa del 28 aprile scorso, la Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Alcamo è intervenuta in via Vittorio Emanuele II n. 13 per segnalazione di incendio del portoncino di un immobile. Sul posto si accertava che effettivamente ignoti avevano dato alle fiamme l’ingresso dell’edificio in questione, sede del Centro studi Pegaso – CESU – Università Mare Nostrum, procurando ustioni alla titolare dell’attività e alla madre. Le fiamme danneggiavano altresì il portoncino dell’immobile, oltre al muro ed al soffitto dell’ingresso. Subito attivate le indagini, il meticoloso lavoro della Sezione Investigativa e della Polizia Scientifica del Commissariato consentiva di risalire, attraverso l’analisi delle...

    27/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Alcamo. Picchia la moglie davanti ai figli minori, arrestato

    Alcamo. Picchia la moglie davanti ai figli minori, arrestato

    Si tratta di un pregiudicato rumeno di 36 anni

    Mercoledì 24 maggio, personale della Squadra Volante del Commissariato di P.S., ha tratto in arresto in flagranza di reato OLARIU Ilie, pregiudicato rumeno classe 81, responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e minacce in danno della moglie e dei figli minori. Questi i fatti. Durante la notte tra martedì e mercoledì scorso, intorno alle ore 01:00, giungeva alla Sala Operativa del Commissariato una richiesta di aiuto per lite in famiglia. Giunti sul posto, i Poliziotti notavano uscire dall'abitazione una donna in lacrime e con lo sguardo terrorizzato, la quale lamentava dolori in varie parti del corpo e tamponava il capo con un fazzoletto di carta impregnato di sangue. La stessa, nonostante lo stato di shock, riusciva a raccontare agli Agenti che, pochi attimi prima del loro arrivo, suo marito, a seguito di una futile discussione, le aveva scagliato contro una sedia in ferro provocandole la ferita alla testa. Entrati...

    26/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Marsala. Due arresti per estorsione a ragazzo

    Marsala. Due arresti per estorsione a ragazzo

    I Carabinieri della Compagnia di Marsala hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misura cautelare, emessa dall’Ufficio GIP del Tribunale di Marsala, nei confronti di Giuseppe BONAFEDE, petrosileno di 36 anni, e Gaspare D’AGUANNO, 31enne residente a Strasatti. In particolare, le indagini, svolte dai militari della Stazione di Petrosino, diretta dal Luogotenente Andrea D’incerto, hanno permesso alla Procura della Repubblica di Marsala di sostenere, nei confronti dei due soggetti, l’accusa di estorsione perpetrata ai danni di un ragazzo petrosileno la scorsa estate e, dunque, di avanzare al Giudice per le Indagini Preliminari la proposta per l’emissione di una misura restrittiva. Nello specifico, ai due viene contestato di aver richiesto ad un avventore di un noto Bar di Petrosino la somma di 100 €, minacciandolo di sottrargli del materiale da lavoro che lo stesso portava a bordo del proprio furgoncino. Il ragazzo, per evitare di subire...

    25/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Mazara. Arresto in flagranza per furto in abitazione

    Mazara. Arresto in flagranza per furto in abitazione

    Alle ore 19,00 circa di ieri, 23 maggio 2017, personale della Sezione Investigativa del Commissariato,durante un servizio di pattugliamento anti rapina nella contrada Affacciata di questo Centro, notava in via Cartuboleo un furgone parcato e tre soggetti intenti a spingere una pedana con ruote ove erano collocati un frigorifero, una lavatrice e dei fili di rame. Alla vista degli operatori due dei tre soggetti si davano a precipitosa fuga mentre il terzo veniva bloccato unitamente ad un altro soggetto che si trovava a bordo del furgone. Il primo soggetto veniva identificato per A. W. minorenne, mentre l’altro veniva identificato per CAPIZZO Giacomo mazarese, di anni 54, con precedenti per ricettazione. Sul posto il personale ha constatato che tali soggetti si erano poco prima introdotti, forzando cancello e porta di ingresso con un cacciavite, all’interno di una villetta di proprietà privata, fino a qualche mese fa adibita a centro di accoglienza per minori non...

    24/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Alcamo. Minaccia e aggredisce le forze dell’ordine, arrestato 33enne

    Alcamo. Minaccia e aggredisce le forze dell’ordine, arrestato 33enne

    E’ accaduto sabato notte ad Alcamo, quando Andrea Del Giudice, pregiudicato alcamese classe ’84, dopo essere entrato nel bar “Barrique”, ubicato nella centralissima piazza Mercato, e aver minacciato gli avventori presenti con una bottiglia rotta di vetro, all’arrivo dei Carabinieri della Radiomobile della Compagnia di Alcamo , ha pensato bene di aggredirli con calci e pugni per tentare di sfuggire all’inevitabile arresto. E’ così che dopo essere stato bloccato a terra ed ammanettato al termine di una breve colluttazione con le Forze dell’Ordine prontamente intervenute, DEL GIUDICE è stato arrestato e tradotto presso le camere di sicurezza della caserma dei Carabinieri di Alcamo. Il processo per direttissima, tenutosi questa mattina presso il Tribunale di Trapani con l’accusa di resistenza aggravata a pubblico ufficiale, si è concluso con la convalida dell’arresto e l’applicazione della misura...

    24/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Mafia: boss Giuseppe Dainotti ucciso in strada a Palermo

    Mafia: boss Giuseppe Dainotti ucciso in strada a Palermo

    Era in bici, affiancato da due killer in moto

    ANSA - Giuseppe Dainotti, 67 anni, capomafia scarcerato nel 2014, è stato ucciso a colpi di pistola, in strada, a Palermo. Sarebbe stato affiancato da due killer, forse in moto, che gli avrebbero sparato in testa. La vittima era in bici, in via D'Ossuna, nel quartiere Zisa. A chiamare la polizia sono stati alcuni residenti della zona che hanno sentito i colpi di arma da fuoco. "Ho sentito due colpi d'arma da fuoco. Erano le 7:50. Erano da pochissimo usciti i miei figli. Mi sembravano fuochi d'artificio. Qui si sparano sempre i fuochi d'artificio a qualunque ora. Mi sono affacciata e ho visto un uomo a terra che perdeva sangue dalla testa. In strada non c'era nessuno", dice una donna tunisina che abita in via D'Ossuna. A pochi mesi dalla sua scarcerazione, avvenuta nel 2014 per espiazione pena, il boss Giuseppe Dainotti, assassinato a colpi di pistola oggi a Palermo, era già nel mirino dei suoi nemici interni a Cosa nostra. Il fermo di chi lo aveva condannato a morte...

    22/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Mazara. Paura per una rapina a mano armata in casa a danno di un'anziana

    Mazara. Paura per una rapina a mano armata in casa a danno di un'anziana

    Ladri le piombano in casa, la svegliano nel cuore della notte e minacciandola con un coltello si fanno consegnare denaro contante ed oro, poi fuggono via

    Si addormenta con la tv accesa, due ladri le piombano in casa, la svegliano nel cuore della notte e minacciandola con un coltello si fanno consegnare denaro contante ed oro, poi fuggono via. E’ la brutta disavventura accaduta nella notte tra sabato e domenica ad A.C: queste le iniziali dell’anziana vedova disabile, che vive da sola. L’episodio si è verificato nell’abitazione di proprietà della donna, in via Salemi al Km 3, poco distante dall’oleificio Accomando. Il bottino è di 1800 euro in contanti ed alcuni oggetti in oro trafugati. La donna, pur in stato di choc, dopo la fuga dei ladri è riuscita ad avvisare il figlio che prontamente accorso, si è prima sincerato delle condizioni di salute della madre e dopo avere constatato che stesse bene, ha sporto formale denuncia ai carabinieri. E’ stato appurato che due malviventi a volto coperto con passamontagna sono penetrati nell'abitazione rompendo una grata in...

    22/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Mazara. Pusher controllava la propria abitazione con impianto di video-sorveglianza in modalità “live”

    Mazara. Pusher controllava la propria abitazione con impianto di video-sorveglianza in modalità “live”

    Attraverso un grosso monitor nel soggiorno, controllava chi si avvicinava alla sua abitazione

    Per difendersi dai controlli a sorpresa delle forze dell’ordine aveva installato un impianto di video-sorveglianza in modalità “live” con il quale, attraverso un grosso monitor nel soggiorno, controllava chi si avvicinava alla sua abitazione. Per questo motivo, nonostante sospettato di spacciare eroina e cocaina, polizia e carabinieri, nel corso delle perquisizioni domiciliari, trovavano soltanto un bilancino di precisione e somme di denaro non giustificabili con lo stato di disoccupazione del proprietario dell’abitazione a Mazara del Vallo, il 42enne Antonino Indelicato. L’abitazione in cui era stato installato il sistema di video sorveglianza è nel quartiere popolare “Mazara Due”. La circostanza emerge dal decreto con cui il gip Riccardo Alcamo ha disposto, su richiesta della Procura di Marsala, il sequestro preventivo dell’impianto di video-sorveglianza, delle somme di denaro (6.303 euro) e di quattro computer...

    22/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Palermo. La DIA sequestra beni per oltre 5 milioni all'imprenditore Ingrassia

    Palermo. La DIA sequestra beni per oltre 5 milioni all'imprenditore Ingrassia

    La Direzione Investigativa Antimafia di Palermo ha eseguito il sequestro del patrimonio immobiliare riconducibile a INGRASSIA Angelo, imprenditore.Angelo INGRASSIA era stato coinvolto nelle indagini economico-patrimoniali disposte dal Direttore della DIA ed eseguite dagli investigatori del Centro Operativo di Palermo, nell’ambito del Mercato Ortofrutticolo della città, che nel 2014 avevano consentito al Tribunale di Palermo – Sezione Misure di Prevenzione, di emettere il provvedimento di sequestro a carico suo, dello zio Giuseppe, di Pietro LA FATA, nonché di Carmelo e Giuseppe VALLECCHIA, di un patrimonio societario, immobiliare e finanziario di 250 milioni di euro perché, attraverso le loro aziende, consentivano alla famiglia mafiosa dell’Acquasanta, capeggiata dai GALATOLO, di controllare il mercato ortofrutticolo, anche con l’imposizione dei prezzi dei prodotti.A seguito di ulteriori accertamenti, il Tribunale di Palermo – Sezione...

    22/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Castelvetrano. Truffa da 400mila euro, 4 misure cautelari a Centro medico di riabilitazione

    Castelvetrano. Truffa da 400mila euro, 4 misure cautelari a Centro medico di riabilitazione

    Due misure cautelari personali di divieto di dimora ed altrettante misure cautelari del divieto di esercitare attività imprenditoriali e uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese per il periodo di un anno

    Il 18 maggio 2017, i carabinieri del NAS di Palermo, a conclusione di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Marsala (TP) sul conto del Centro medico di riabilitazione di Castelvetrano accreditato e contrattualizzato con l’A.S.P. di Trapani, ha dato esecuzione all’Ordinanza del G.I.P. di quel Tribunale di due misure cautelari personali di divieto di dimora ed altrettante misure cautelari del divieto di esercitare attività imprenditoriali e uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese per il periodo di un anno, nei confronti di R. C., amministratore unico dell’anzidetta società e di C. G., direttore sanitario del Centro medico. Con lo stesso provvedimento dell’A.G., che ha altresì ravvisato la responsabilità del Centro medico per il reato commesso nel suo interesse, si è proceduto al sequestro preventivo diretto del profitto del reato di somme di denaro e beni patrimoniali del...

    22/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Marsala: rifugiato ghanese arrestato dalla Polizia di Stato per violazione di domicilio aggravata

    Marsala:  rifugiato ghanese arrestato dalla Polizia di Stato per violazione di domicilio aggravata

    Nella notte del decorso martedì, la Polizia di Stato di Marsala ha tratto in arresto IBRAHIM Alì, cittadino ghanese di anni 22, colto nella flagranza del reato di violazione di domicilio aggravata presso l’abitazione di una coppia di anziani. Il giovane, già richiedente asilo e destinatario di un provvedimento di diniego per il quale pende attualmente un ricorso, era ospite presso un centro accoglienza stranieri di questo centro, fino a quando non si è reso autore di numerosi episodi di violenza in ragione dei quali, con provvedimento prefettizio, ne è stato disposto il trasferimento presso altro CAS della provincia. Ciò malgrado, l’extracomunitario non si è mai, di fatto, allontanato dal CAS lilibetano, presso il quale ha preteso di procrastinare la sua permanenza seguitando a rendersi protagonista di episodi che hanno richiesto il ripetuto intervento delle Forze dell’Ordine. Da ultimo, e precisamente nella serata...

    19/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Operazione "Mare Mostrum" I particolari

    Operazione "Mare Mostrum" I particolari

    Trapani sotto choc dopo gli arresti di Fazio e Morace

    All’alba i Carabinieri dei nuclei investigativi di Palermo e Trapani hanno dato esecuzione ad un provvedimento cautelare emesso dal GIP del Tribunale di Palermo, su richiesta della locale Procura della Repubblica. Le indagini hanno consentito di accertare reati di corruzione, turbata libertà degli incanti, violenza o minaccia a pubblico ufficiale, accesso abusivo ad un sistema informatico, rivelazione del segreto d’ufficio ed installazione di apparecchiature atte ad intercettare conversazioni telefoniche. Il GIP ha dunque emesso misure cautelari, di diversa natura, nei confronti di: - MORACE Ettore, armatore, titolare della “Liberty Lines”, condotto in carcere. - FAZIO Girolamo, deputato dell’Assemblea Regionale Siciliana, sottoposto agli arresti domiciliari; - MONTALTO Giuseppe, capo della segreteria particolare dell’Assessore Regionale alle infrastrutture e mobilità, sottoposto agli arresti domiciliari. Inoltre il gip disponeva...

    19/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Operazione "Mare Mostrum", arrestati il deputato Girolamo Fazio e l'armatore Ettore Morace

    Operazione "Mare Mostrum", arrestati il deputato Girolamo Fazio e l'armatore Ettore Morace

    Coinvolto anche il funzionario della Regione Giuseppe Montalto. Altra bomba sulle amministrative di Trapani

    Dopo la notizia della richiesta del soggiorno obbligatorio per il Senatore D'Alì, altra bomba sulle amministrative di Trapani. Un'operazione dei carabinieri di Palermo e Trapani, coordinata dal procuratore Francesco Lo Voi e dall'aggiunto Dino Petralia ha fatto scattare questa mattina le manette per: il deputato regionale Girolamo Fazio, già sindaco di Trapani e nuovamente candidato per rivestire la stessa carica, l'armatore Ettore Morace e il funzionario della Regione Siciliana Giuseppe Montalto. Sembra che la causa del provvedimento odierno siano mazzette sui fondi riguardanti il trasporto marittimo. Notizia in aggiornamento....

    19/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Castelvetrano. Un arresto per droga

    Castelvetrano. Un arresto per droga

    Si tratta di un nigeriano di 27 anni residente presso il c.a.s. “la locanda”.

    Nella giornata di ieri 16 maggio i militari della Stazione di Marinella e del N.O.R., nel corso di servizio perlustrativo traevano in arresto Elimihe Osagie, nigeriano classe 90, residente a Castelvetrano, presso il c.a.s. “la locanda”. Predetto, notato in questa C/da Latomie al margine della via filo, veniva sorpreso a nascondere sotto un sasso un portamonete, al cui interno si rinvenivano n.30 (trenta) grammi di sostanza stupefacente di tipo marijuana suddivisa in dieci (dieci) dosi, confezionate e pronte per la vendita. A seguito di perquisizione personale, nel portafogli dello stesso i militari operanti rinvenivano un’altra dose di analoga sostanza e la somma in contanti di €90,00, mentre all’interno della camera ove lo stesso alloggia presso il c.a.s. “la locanda” veniva sequestrato materiale da taglio e confezionamento. Posto tutto il materiale sotto sequestro, l’arrestato, dopo le formalità di rito e come disposto dalla...

    18/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Marsala. Un arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali e danneggiamento

    Marsala. Un arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali e danneggiamento

    Si tratta di un 18enne del Gambia richiedente asilo politico

    I Carabinieri della Stazione di Marsala, con l’ausilio dei militari dell’Aliquota Radiomobile hanno tratto in arresto CONTEH Boubacar, cittadino del Gambia 18enne, ospite di una comunità marsalese poiché richiedente asilo politico, per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali e danneggiamento. In particolare i militari dell’Arma sono dapprima intervenuti presso un esercizio commerciale di via Roma, dove avevano segnalato il CONTEH, in evidente stato di alterazione dovuta all’assunzione di sostanze alcoliche, che creava problemi ai dipendenti del negozio. Giunti sul luogo i Carabinieri costatavano l’assenza del ragazzo, che si era poco prima allontanato, salvo poi venire a sapere che lo stesso, sul tragitto per fare rientro in comunità, aveva avuto a che ridire con i titolari di un negozio di ortofrutta presente sulla strada. Il CONTEH di fatti, con un bastone metallico, li aveva aggrediti entrambi, provocandogli...

    17/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Alacamo. Arrestato alcamese 34enne già sorvegliato speciale

    Alacamo. Arrestato alcamese 34enne già sorvegliato speciale

    I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Alcamo diretti dal Ten. Sebastiano Russo hanno eseguito un nuovo provvedimento di cattura a carico di Francesco Domingo, alcamese 34enne già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza ed in atto detenuto presso la casa circondariale di Trapani. La misura cautelare arriva su richiesta degli uomini del N.O.R. di Alcamo che lo scorso 30 gennaio avevano sorpreso il Domingo in possesso di numerose dosi di cocaina e bilancini di precisione. Le indagini dei Carabinieri hanno scavato tra le amicizie e frequentazioni del Domingo fino a raccogliere sufficienti elementi indiziari contro il giovane alcamese ritenuto dai militari uno spacciatore di sostanza stupefacente di medio livello. I Carabinieri hanno interrogato decine di soggetti gravitanti nel mondo della tossicodipendenza e stanno via via ricostruendo i canali di approvvigionamento e distribuzione dello stupefacente nel territorio alcamese. La misura cautelare...

    16/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Trapani. Un arresto per tentato omicidio

    Trapani. Un arresto per tentato omicidio

    E' ritenuto responsabile dell’accoltellamento di un connazionale, avvenuto lo scorso 13 maggio nei pressi di un supermercato Conad nel quartiere Sant’Alberto.

    Gli operatori dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della locale Questura, impegnati nei servizi di controllo del territorio, incrementati con l’approssimarsi della stagione estiva, hanno proceduto, nella giornata del 13 maggio u.s., all’arresto, in flagranza di reato, di FANINE ABDELILAH, cittadino marocchino, resosi responsabile del delitto di tentato omicidio ai danni del connazionale EL MASLAHI KHALID. In particolare, alle ore 12.00 circa, la Sala Operativa della Questura di Trapani riceveva una segnalazione concernente una lite in atto tra due extracomunitari nel Rione Palme, nei pressi del supermercato Conad. Giunti immediatamente sul posto, gli operatori trovavano EL MASLAHI KHALID, venditore ambulante e regolarmente soggiornante sul territorio nazionale, il quale presentava numerose ferite da arma da taglio con perdita di copiosa sostanza ematica. Acquisite dalla vittima le prime ed essenziali informazioni, i poliziotti della Squadra...

    16/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Marsala. Un arresto per droga

    Marsala. Un arresto per droga

    Mannone Ignazio arrestato dalla Polizia di Stato per cessione e detenzione ai fini di spaccio di cocaina.

    Nel fine settimana appena decorso, la Polizia di Stato di Marsala ha tratto in arresto il marsalese MANNONE Ignazio, di anni 27, per cessione e detenzione, ai fini di spaccio, di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Nell’ambito di un mirato servizio di contrasto allo spaccio di sostanze illegali, il predetto è stato avvistato all’atto di salire per pochi minuti a bordo dell’autovettura di un noto assuntore di stupefacenti, al quale ha ceduto due dosi di cocaina, poi rinvenute dagli agenti operanti a seguito di una tempestiva perquisizione. L’attenzione dei “Falchi” del Commissariato di Marsala si è allora spostata presso l’abitazione del Mannone, luogo ove questo era nel frattempo giunto e dove, a seguito di una approfondita perquisizione domiciliare, sono state rinvenute altre dosi di cocaina già pronte per lo spaccio, nonché varie bustine utilizzate per il confezionamento dello stupefacente e delle banconote...

    15/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Castelvetrano. Coltivava marijuana in casa. Arrestato dipendente comunale

    Castelvetrano. Coltivava marijuana in casa. Arrestato dipendente comunale

    Continua imperterrita l’attività di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti da parte dei Carabinieri della Compagnia di Castelvetrano, tra gli obiettivi principali della “Benemerita locale” proprio la lotta allo spaccio di droga. Nella mattinata del 12 maggio, i militari del dipendente Nucleo Operativo e Radiomobile, nell’ambito di un’attività d’iniziativa, hanno tratto in arresto GRIGOLI Giampaolo, 49enne castelvetranese, dipendente comunale. Lo stesso, sottoposto a perquisizione presso il proprio domicilio di via Rosolino Pilo, veniva trovato in possesso di: - g.5 (cinque) di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”; - n.1 (una) pianta di “cannabis indica”; - vario materiale atto alla coltivazione, confezionamento e al taglio dello stupefacente. Quanto rinvenuto veniva sottoposto a sequestro. L’arrestato, dopo le formalità di rito e su disposizione della Procura della Repubblica di...

    15/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Mafia. Sequestrati beni per 7 milioni all’imprenditore Salvatore Angelo

    Mafia. Sequestrati beni per 7 milioni all’imprenditore Salvatore Angelo

    Sarebbe legato al boss mafioso latitante Matteo Messina Denaro

    Palermo, 13 mag. (AdnKronos) – Beni per un valore di oltre 7 milioni di euro sono stati confiscati all’imprenditore Salvatore Angelo, che secondo gli inquirenti sarebbe legato al boss mafioso latitante Matteo Messina Denaro. Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Trapani ed eseguito dai carabinieri del Ros. Sigilli a quattro imprese edili, 67 immobili tra ville e terreni, e quattro autoveicoli. Salvatore Angelo era stato arrestato nel 2012 nell’operazione denominata ‘Mandamento’ e che aveva colpito esponenti di spicco della mafia di Salemi (Trapani).In quell’occasione si parlò degli interessi di Cosa nostra al settore del fotovoltaico tra Trapani e Agrigento. L’imprenditore Angelo è stato condannato in via definitiva a 8 anni di reclusione per associazione mafiosa. Oltre alla confisca, il Tribunale di Trapani ha disposto per Angelo 4 anni di sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno a Salemi, da scontare a...

    13/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Marsala. Operazione "Visir". Gli arrestati

    Marsala. Operazione "Visir". Gli arrestati

    Coinvolti anche due mazaresi.

    Questa mattina, nei comuni di Marsala e Mazara del Vallo, i Carabinieri del Ros e del Comando Provinciale di Trapani hanno dato esecuzione ad un fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura Distrettuale Antimafia di Palermo, diretta dal dott. Francesco Lo Voi, nei confronti di 14 persone indagate per associazione di tipo mafioso, estorsione, ricettazione, detenzione illegale di armi e munizionamento, con l’aggravante del metodo e delle finalità mafiose. L’intervento costituisce un’ulteriore fase dell’articolata manovra investigativa sviluppata dal Ros, con il coordinamento della Procura di Palermo, per la cattura del latitante Matteo Messina Denaro, che ha già consentito dal 2009 l’esecuzione di 61 provvedimenti cautelari a carico della sua rete di fiancheggiatori. Al centro dell’odierno provvedimento il mandamento di Mazara del Vallo e la sua articolazione territoriale rappresentata dalla famiglia mafiosa di Marsala, capeggiata...

    10/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Marsala. Operazione "Visir". Arrestati 14 fiancheggiatori del boss Matteo Messina Denaro

    Marsala. Operazione "Visir". Arrestati 14 fiancheggiatori del boss Matteo Messina Denaro

    I nomi

    (AGI) - Trapani, 10 mag. - Matteo Messina Denaro il 'pacificatore' era pronto a tornare in azione risolutamente per sedare le tensioni nella cosca di Marsala. In realta' non ce n'e' stato bisogno: i suoi diktat sono indiscutibili. Ma quel che conta e' che si era detto "pronto a muovere" il suo "esercito", perche' questo da' un'indicazione della forza attuale del superlatitante, da 24 anni un 'fantasma' come Provenzano lo fu per oltre quattro decenni. Quell'"esercito" - come emerge dall'indagine culminata oggi nell'operazione "Visir" dei carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Trapani, coordinata dalla Dda di Palermo e culminata nel fermo di 14 fedelissimi del capomafia - era pronto a mettersi in marcia per placare le tensioni interne, a un passo dall'esplodere per la spartizione delle risorse finanziarie accumulate con affari illeciti come le estorsioni. Cosi' emerge che l'imprendibile boss nel 2015 era a Marsala. "Iddu u dissi", "lui l'ha detto", si sente affermare in un...

    10/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Petrosino. Furti, tentate estorsioni e rapina a mano armata, arrestato

    Petrosino. Furti, tentate estorsioni e rapina a mano armata, arrestato

    A pochi giorni dall’arresto per tentato furto aggravato in un bar di Petrosino, a seguito del quale era stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, gli stessi Carabinieri della Stazione di Petrosino, sotto la guida del Luogotenente Andrea D’INCERTO, hanno eseguito nei confronti di Gaspare D’AGUANNO, petrosileno di 34 anni, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere perché, a conclusione delle indagini svolte dai militari dell’Arma, è stato ritenuto responsabile di sei furti e due tentate estorsioni, tutte perpetrate all’interno di un noto bar marsalese di contrada Strasatti, nonché di un tentato furto aggravato ai danni di un negozio di ortofrutta sito in Via Ugo la Malfa e della rapina a mano armata messa a segno lo scorso aprile al distributore “Adamo Idrocarburi” di Petrosino. Nello specifico, l’attività d’indagine posta in essere dai Carabinieri, basata principalmente...

    09/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • San Vito Lo Capo. Arrestato 18enne per detenzione di hashish e marijuana

    San Vito Lo Capo. Arrestato 18enne per detenzione di hashish e marijuana

    Durante lo scorso week end è stato assestato l’ennesimo duro colpo agli spacciatori di sostanze stupefacenti. Dopo che nel pomeriggio di venerdì 5 maggio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Alcamo diretti dal Ten. Sebastiano Russo avevano denunciato in stato di libertà F.C., palermitano ventottenne, poiché trovato in possesso di numerosi dosi di hashish e marijuana, sabato sera, i Carabinieri della Stazione di San Vito Lo Capo hanno arrestato Leonardo Peretto, 18enne incensurato sanvitese. Il giovane, già conosciuto dai Carabinieri del Maresciallo Salvatore Doria, è stato rintracciato nei pressi di uno dei locali della movida sanvitese, catturando involontariamente l’attenzione degli attenti militari poiché alla vista dei Carabinieri è apparso particolarmente nervoso. Dopo esser stato perquisito, i sospetti dei Carabinieri di San Vito hanno trovato riscontro, col rinvenimento, nelle tasche di...

    09/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Mazara. Operazione antidroga nella Kasbah

    Mazara. Operazione antidroga nella Kasbah

    Due arresti

    Prosegue la massiccia campagna di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, da tempo intrapresa da questo Commissariato nei principali quartieri del centro storico di Mazara del Vallo. Nel pomeriggio di venerdì, 05 maggio 2017, personale della Squadra “Pegaso” della Sezione Investigativa di questo Commissariato ha condotto una complessa ed articolata operazione di polizia giudiziaria, finalizzata alla repressione di reati in materia di sostanze stupefacenti, che ha portato all’arresto in flagranza di OTHMEN Mohamed, cittadino tunisino di 25 anni, incensurato e irregolare sul territorio nazionale in quanto privo di permesso di soggiorno, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di quattordici dosi di sostanza stupefacente del tipo hashish, di cui all’art. 73, comma 1, del D.P.R. n. 309/1990. Ancora un volta, vincente si è rivelata la certosina attività di appostamento e pedinamento dei pregiudicati di questo centro...

    08/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Valderice. Due arresti per furto in abitazione

    Valderice. Due arresti per furto in abitazione

    I Carabinieri della Stazione di Valderice, nella tarda serata di venerdì, hanno arrestato due persone intente a rubare in una abitazione, si tratta di Salvatore Di Bella Salvatore, 43 anni, e Mario La Mantia, 40 anni, entrambi trapanesi e già noti alle Forze dell’Ordine. I militari dell'arma li hanno sorpresi all’interno di una casa mentre erano occupati a depredare il bagno dell'abitazione. Per loro è scattata l’accusa di tentato furto in abitazione. L’attenzione della pattuglia, in servizio per la prevenzione e repressione dei reati predatori, è stata attratta da uomo che, in maniera sospetta, caricava del materiale edile su un veicolo parcheggiato vicino ad una abitazione di via Simone Catalano. I militari si sono quindi avvicinati e hanno proceduto all’identificazione del soggetto. Successivamente, non soddisfatti dall’esito del controllo e attirati da forti rumori provenienti dall’interno, i Carabinieri...

    08/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Marsala. Un arresto per detenzione di 30 grammi circa di eroina

    Marsala. Un arresto per detenzione di 30 grammi circa di eroina

    Nel pomeriggio del decorso giovedì, la Polizia di Stato di Marsala ha tratto in arresto il noto pregiudicato PURELLO Giampiero, di anni 34, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo eroina. Le manette sono scattate a seguito dell’inseguimento di un’autovettura a bordo della quale il PURELLO è stato colto nell’atto di disfarsi di due oggetti che, tempestivamente recuperati dagli agenti operanti, sono risultati essere due ovuli di eroina del peso complessivo di circa 30 g. L’inseguimento è scaturito ad esito di una mirata attività investigativa, nell’ambito della quale i “Falchi” del Commissariato di Marsala avevano appurato che il PURELLO si era fatto accompagnare a Mazara del Vallo - approfittando delle sue conoscenze con gli spacciatori di quel centro - per reperire la droga che avrebbe poi immesso nella piazza di spaccio marsalese. Una volta di ritorno, l’autovettura con a bordo...

    08/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Alcamo. Giovane denunciato per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente

    Alcamo. Giovane denunciato per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente

    Subirà un processo penale nel corso delle prossime settimane

    Nella serata di ieri, venerdì 5 maggio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Alcamo hanno denunciato in stato di libertà F.C., palermitano ventottenne, con piccoli precedenti di polizia alle spalle, da poche settimane dimorante in un appartamento nel centro di Alcamo. Il giovane è caduto nella rete tesa dagli uomini del N.O.R. di Alcamo, diretti dal Ten. Sebastiano Russo, per il continuo via vai di giovani che raggiungevano la sua abitazione. Dopo aver effettuato alcuni servizi di osservazione e numerosi controlli i Carabinieri, nella serata di ieri, hanno deciso di irrompere nell’abitazione di via Ruggero per effettuare una perquisizione domiciliare, consentendo dunque di rendere fondati e concreti i propri dubbi. Infatti, all’interno dell’abitazione, sono stati rinvenuti complessivamente 20 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish e marijuana, già suddivise e confezionate in n.18 dosi e quindi pronte per essere...

    06/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Marsala. Fermati due tunisini, regolarmente domiciliati in Italia, "scafisti" di professione

    Marsala. Fermati due tunisini, regolarmente domiciliati in Italia, "scafisti" di professione

    La Compagnia della Guardia di Finanza di Marsala ha proceduto negli scorsi giorni al fermo di due cittadini tunisini, dimoranti regolarmente nel territorio nazionale, in quanto risultati essere “scafisti” dediti al traffico di migranti ed al contrabbando di sigarette. Il provvedimento di fermo è stato emanato dalla Procura della Repubblica di Marsala all’esito di indagini scaturite da uno sbarco di immigrati clandestini intercettato lo scorso febbraio sulle coste di Capo Granitola, con l’ausilio dei mezzi aerei e navali del Gruppo Aeronavale di Messina e della Sezione Operativa Navale di Mazara. A sbarco appena avvenuto erano stati fermati n. 8 immigrati clandestini, mentre cercavano di nascondersi tra i canneti prospicienti la spiaggia ove era attraccato il gommone, a bordo del quale erano stati anche rinvenuti ben 320 kg. di sigarette di contrabbando. I successivi sviluppi investigativi, corroborati dalle informazioni assunte dai clandestini...

    05/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Marsala. Due arresti per tentato furto d’autovettura

    Marsala. Due arresti per tentato furto d’autovettura

    Inoltre, i Carabinieri hanno denunciato a piede libero 3 soggetti intenti al furto di gasolio da un tir di una azienda di trasporti

    Nelle prime ore di martedì 2 maggio i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, diretti dal Maresciallo Antonio PIPITONE, hanno tratto in arresto per il tentato furto di un’autovettura, FERRARA Agostino Maurizio e COLLETTI Giuseppe, rispettivamente 34enne e 25enne marsalesi di contrada Amabilina. In particolare i militari dell’Arma, impegnati di pattuglia per il controllo del territorio e la prevenzione dei reati nella giurisdizione del Comune di Marsala, mentre transitavano in via Trapani, vicino all’incrocio con via Vita, notavano due giovani armeggiare vicino un’automobile parcheggiata sul ciglio della strada. Insospettiti dalla presenza dei due, i Carabinieri si avvicinavano e, mentre scendevano dall’autovettura di servizio, notavano i giovani tentare di allontanarsi in direzione Marsala riuscendo a fermarli poco dopo. Nel frattempo un altro equipaggio dell’Aliquota Radiomobile giunto in ausilio constatava la rottura di un vetro...

    04/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Petrosino. Un arresto per due rapine a mano armata

    Petrosino. Un arresto per due rapine a mano armata

    Rapinate due donne dopo il prelievo al Bancomat

    I Carabinieri della Compagnia di Marsala hanno tratto in arresto SANSICA Maurizio, marsalese classe ’67, per i reati di rapina aggravata e detenzione illegale di arma da fuoco. Nello specifico, l’indagine, condotta dalla Stazione Carabinieri di Petrosino diretta dal Luogotenente Andrea D’Incerto, è scattata a seguito di due rapine a mano armata poste in essere subito dopo il prelievo di denaro contante presso gli istituti di credito. La tecnica usata dal rapinatore è stata la medesima per entrambi i fatti reato. Stesso discorso anche per le vittime, entrambe donne. Nel corso della prima rapina il SANSICA, dopo aver individuato la propria vittima che era appena uscita dall’ufficio postale di Petrosino, ha atteso che la stessa salisse in macchina per poi puntarle una pistola alla tempia e farsi consegnare la borsa contenente 500 € in contanti e tre libretti di risparmio. Durante il secondo episodio, commesso a distanza di un giorno, il...

    03/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • "Otto anni di abusi in famiglia", la denuncia di una 17enne di Trapani

    "Otto anni di abusi in famiglia", la denuncia di una 17enne di Trapani

    Ordinanza di custodia in carcere nei confronti di un ventiquattrenne.

    Otto anni di abusi e molestie sessuali, subite nell'ambito del contesto familiare e reiterate nel tempo sin da quando aveva nove anni. Vittima una ragazza di 17 anni che solo dopo otto anni di violenze ha trovato il coraggio di raccontare tutto e far partire un'indagine che ha portato il gip del tribunale di Trapani Caterina Brignone a emettere un'ordinanza di custodia in carcere nei confronti di un ventiquattrenne. L'indagine, diretta e coordinata dal procuratore aggiunto Ambrogio Cartosio e dal sostituto procuratore Antonio Sgarrella, e condotta dagli uomini del corpo forestale, ha portato non solo a trovare conferma alle dichiarazioni rese dalla giovane ma anche a scoperchiare una "ulteriore e parallela situazione di degrado - scrive il procuratore Cartosio - che vedeva coinvolta nella 'turpe vicenda' anche un'altra sorella della denunciante, allo stato infradecenne e vittima di abusi, di natura più accentuata, da circa un paio d'anni". L'uomo si trova adesso nel carcere di...

    03/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Petrosino. Un arresto per furto aggravato al Bar Centrale

    Petrosino. Un arresto per furto aggravato al Bar Centrale

    I Carabinieri, inoltre, hanno inoltre eseguito un’ordinanza di carcerazione nei confronti di un petrosileno di 29 anni, per i reati di Rapina impropria ed evasione.

    I Carabinieri della Stazione di Petrosino, sotto la guida del Luogotenente Andrea D’INCERTO hanno tratto in arresto D’AGUANNO Gaspare, petrosileno di 34 anni, per il reato di tentato furto aggravato. In particolare, ai Militari dell’Arma era pervenuta una richiesta di intervento da alcuni avventori del Bar Centrale di Petrosino dal momento in cui il D’AGUANNO era entrato in quell’esercizio commerciale per tentare di asportare una macchinetta videopoker e trafugare i contanti che vi erano all’interno. Il tempestivo intervento dei militari della Stazione di Petrosino consentiva di fermare il giovane, particolarmente agitato, prima che potesse portare a compimento il reato, riuscendo a bloccarlo e condurlo in caserma, dove al termine degli accertamenti di rito e dopo aver sentito alcuni presenti, veniva dichiarato in stato di arresto e tradotto, su disposizione della Procura di Marsala, presso la Camera di Sicurezza della Caserma Villa Araba. Il...

    02/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Mazara. Furto in abitazione, poi rocambolesca fuga. Arrestato minore

    Mazara. Furto in abitazione, poi rocambolesca fuga. Arrestato minore

    Nel corso dei controlli dei Carabinieri, denunciato un 23enne sorpreso alla guida dell’auto con un tasso alcolemico superiore ai livelli consentiti dalla legge

    I Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo (Nucleo Operativo e Radiomobile, Stazione di Mazara del Vallo e Mazara Due), unitamente a personale della Compagnia di Intervento Operativo del XII Battaglione Carabinieri Sicilia, hanno svolto nella giornata del 29 aprile scorso un maxi-servizio di controllo del centro cittadino - centro storico, aree periferiche, quartiere di Mazara Due e Campobello. Tale servizio è stato svolto per il contrasto del fenomeno dei reati contro la persona, del patrimonio e l’illecita cessione a terzi di sostanza stupefacente. I citati reparti dell’Arma, che hanno effettuato il servizio, all’esito dello stesso, hanno tratto in arresto il minore tunisino F.M . perché resosi responsabile di un furto in abitazione, nonostante la presenza dei proprietari di casa all’interno, nonché dell’autovettura di proprietà degli stessi ai quali aveva purtroppo fatto la sgradita visita e con la quale aveva...

    02/05/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

  • Trapani. Un arresto per furto in un B&B

    Trapani. Un arresto per furto in un B&B

    Gli agenti di Polizia, inoltre, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per un 23enne accusato di ripetuti episodi di maltrattamenti in famiglia

    Continua l’attività di prevenzione e repressione della criminalità condotta dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Trapani che, con l’approssimarsi della stagione estiva, sta intensificando la propria attività di controllo del territorio. Personale dell’Ufficio Volanti, diretto dal Commissario Capo Domenico Meola, ha tratto in arresto Akukuna Affah, cittadino ghanese, classe 1983, protagonista di due distinti fatti delittuosi ai danni di alcuni turisti ospiti di un B&B, sito nella Via Livio Bassi di Trapani. Nella notte di venerdì scorso il malvivente si era introdotto all’interno della struttura ricettiva riuscendo ad impossessarsi di un mazzo di chiavi, 2 portafogli, un cellulare e un maglione presenti all’interno di una delle camere, riuscendo poi a dileguarsi. Dopo alcune ore, l’uomo si è ripresentato nello stesso B&B per cercare, probabilmente, di trafugare...

    30/04/2017 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Telegiornali

Interviste

Calcio

GLI ULTIMI COMMENTI

Mazara. Riunione operativa per il Festino di San Vito 2017

Commendatore Santi Barbera

Dimenticanza istituzione

Alla riunione era presente anche il Sovrano Ordine di San Giovanni di Gerusalemme "Cavalieri di Malta" rappresentato da il Priore di Sicilia Comm. Santi Barbera, come mai ci hanno dimenticato?

Mazara. Donna travolta da auto. Ha riportato diverse ferite

linogalici@libero.it

Correzione di percorso

La donna è stata portata direttamente all'ospedale di Marsala, per un adeguato controllo, visto che il nostro ospedale riceve solo cod. rosso, vorrei capire che tipo di pazienti devono accogliere.

Mazara. In fase di ultimazione i lavori di arredo e sistemazione dell’area tra le vie Emilia Romagna e Veneto

cittadino delle periferie

quali periferie?

Quali periferie cerca di recuperare il Signor sindaco? Ha mai visitato le strade mai asfaltate della citta? Via Bernhard Berenson, per esempio, una delle strade più disastrate di Mazara del Vallo. Invece di mettere le piastrelle sulla scalinata delle vie di cui all'articolo avrebbe fatto meglio a dare ad altre vie i servizi di prima urbanizzazione. in via Berenson abita gente da più di 50 anni.

Spese pazze all’ARS. Archiviazione per Toni Scilla ed altri 17 deputati

Gory

Furti Autorizzati

Che ci lamentiamo a fare, se la magistratura autorizza lo sperpero del denaro pubblico!

Appello del Coordinamento all'unità per il porto di Mazara

Enzo Sciabica

Il porto non può essere solo degli addetti ai lavori

Il comunicato della Filiera non fa che rafforzare il sospetto di mire per l'area della cosiddetta Colmata B. L'area portuale, se la Colmata B ne è parte integrante, non può essere solo appannaggio degli "addetti ai lavori". Lo ha lasciato comprendere anche Tommaso Macaddino il 14/3/2000, aderente alla Filiera Ittica, allora in rappresentanza della UIL-CGIL-CISL. Esibisca la Filiera la "ricerca rigorosa", lo studio per capire il motivo per cui non sarebbe possibile scaricare i fanghi in Colmata B e, con le leggi alla mano, tutti potremo eventualmente prenderne atto. La movimentazione dei materiali dragati oggi costa di più, ma se lo vuole la legge (motivazioni validissime, inoppugnabili) che facciamo ci giriamo dall'altra parte o non si faremo più dragaggi? Tutto dipende da ciò che si programma e da ciò che si chiede. Volere espandere il porto al limite della spiaggia di Tonnarella, come si può percepire anche dal comunicato della Filiera, senza le adeguate Valutazioni ambientali, come volute dalla legge, non porta a niente. Lo facciano presente i rappresentanti della Filiera a chi potrebbe consigliarli male.

Questo portale é pienamente compatibile con le ultime versioni dei browser IE, Chrome, Firefox, Opera e Safari. Se la navigazione non risultasse ottimale, aggiornare il sistema.