martedì 22 luglio 2014 - Aggiornato alle 15:24 - Utenti connessi: 36

Mazara erogazione bonus socio sanitario

“Il nostro Distretto socio-sanitario di cui Mazara è capofila sta ben lavorando per intercettare finanziamenti utili a contrastare i fenomeni della povertà, dell’emarginazione sociale ma anche in favore di anziani e minori. Per le famiglie mazaresi e dei comuni aderenti al distretto D 53, che accudiscono anziani non autosufficienti e disabili gravi, c’è una nuova opportunità offerta dai bonus socio-sanitari. Le famiglie esercitano un ruolo fondamentale nella nostra società. Spesso fungono da veri e propri ammortizzatori sociali ed è giusto che le Istituzioni guardino alle famiglie con maggiore attenzione”. Lo dichiara il Sindaco di Mazara del Vallo on. Nicola Cristaldi, annunciando la pubblicazione all’albo pretorio on line dell’avviso e dello schema di domanda per la concessione dei bonus socio-sanitari. La scadenza per la presentazione delle istanze è il 28 febbraio 2014. “I bonus – dichiara l’Assessore comunale alle Politiche Sociali Vito Billardello – potranno essere erogati, a scelta dei richiedenti, sia sotto forma di contributo economico che di voucher per acquistare delle prestazioni domiciliari presso enti no-profit presenti nel Distretto D53. Possono richiederli i nuclei familiari con indicatore di situazione socio economica Isee non superiore ai 7000 euro, che in alternativa al ricovero presso strutture sanitarie mantengono nel proprio domicilio anziani non autosufficienti di età pari o superiore ai 69 anni e un giorno, o persone con gravi disabilità”. Le famiglie interessate, residenti nei comuni di Mazara del Vallo, Salemi, Vita e Gibellina, potranno scaricare sia l’avviso che la richiesta di bonus dal portale istituzionale www.comune.mazaradelvallo.tp.it (nella sezione albo pretorio online/bandi e avvisi) o dai siti dei comuni aderenti al Distretto. I modelli di richiesta potranno essere inoltre richiesti presso l’Ufficio Piano del Comune di Mazara (palazzo della Legalità – dirigente coordinatore del Distretto D 53 dott.ssa Maria Antonietta Provenzano). Le istanze, compilate e corredate delle certificazioni Isee e delle documentazioni attestanti la non autosufficienza o la disabilità delle persone accudite nel proprio nucleo familiare, dovranno essere presentate a pena di esclusione al protocollo generale del Comune entro e non oltre il 28 febbraio 2014.

22/1/2014 | 09:01

© RIPRODUZIONE RISERVATA Visualizzazioni 37  |  di Redazione , autore

Commenta la News

Il mio indirizzo IP sará registrato Invia il commento

Telegiornali

Interviste

Calcio

GLI ULTIMI COMMENTI

Cinquantesimo anniversario dell’ordinazione sacedortale di Don Giuseppe Ponte

GASPARE MARASCIA

UN SANTO VIVENTE

ERI GIA'PRETE NELLA MENTE DI DIO NELLA CREAZIONE DELL'UNIVERSO. RICORDO COME IERI IL TUO PRIMO GIORNO DI SEMINARIO

Mazara Recupero dell’immobile dell’ex carcere mandamentale

aldo

grazie per quello che sta facendo per mazar

io non nutro simpatie politiche x nessun partito ma per onor del vero non mi ricordo un sindaco che abbia fatto cosi tanto per la città di Mazara .continui cosi signor sindaco.. anche se non lo conosco personalmente grazie

Mazara del Vallo, al via la festa della Madonna del Paradiso

Giovanna Insalaco Leone

Festa di PARADISO

"La Madonna del Paradiso è avvolgente,tenera,materna . A chi la guarda sorride,si compiace di leggere nei tuoi pensieri,di ascoltare le tue suppliche e di rispondere alle tue preghiere,pur con lo sguardo rivolto al cielo. Una MADRE visibile,che ti consiglia,ti abbraccia e ti fa sentire il calore materno e la Sua presenza viva e vera. Affidiamoci a LEI, affidiamo a LEI il mondo intero e senz'altro ci ascolterà e ci contagerà la Sua Santità e la Sua immensa Umanità". Non si può pensare Mazara senza la Madonna del Paradiso e la fede del popolo non solo mazarese. La partecipazione è sentita,c'è una vera devozione.E'l'occasione per ritornare a Mazara. La bella festa è l'espressione e il dono della città a Maria,Donna del Paradiso .

Sciopero operatori Belice Ambiente Ato-TP2

Salvino1971

Sciopero Belice ambiente

Come al solito in particolari periodi della stagione si verificano puntualmente scioperi della raccolta rifiuti e questo viene minacciato o a ridosso del natale o nel periodo estivo. Non credete che fare uno sciopero in questi periodi, dove sono presenti turisti che spendono quattrini per passare le ferie a mazara, provochi in loro solamente disgusto per la presenza di spazzatura che tracima dai cassonetti con la conseguente cattiva pubblicità della nostra città e quindi il conseguente calo degli introiti per chi lavora nel comparto del turismo???? I sindacati per carità fanno bene a difendere i lavoratori e a chiedere il pagamento degli stipendi, ma potrebbero anche dare una mano a cambiare le cose in Belice ambiente, come la gestione del personale che deve essere impiegato in maniera diversa. In altre città anche più grandi della nostra, i camioncini della raccolta rifiuti hanno un solo autista che fa tutto guida, scende e aggancia il contenitore e lo svuota, cosa che a mazara è fatta da due e tre persone, poi perché raccogliere solo di notte e basta invece di fare due giri anche in pieno giorno, cosa che avviene in altre città. Perché non consegnare contenitori in plastica con il coperchio ad ogni famiglia in modo che quando questo si riempie viene messo fuori sul marciapiede col coperchio chiuso invece che vedere sacchetti per strada che puntualmente vengono strappati da animali randaggi?..mi auguro che cambi qualcosa speriamo bene

Scandalo in Curia a Mazara del Vallo. Mons. Mogavero convocato in Vaticano

la barbera mario

chiesa nel belvedere di castelvetrano

si indaghi sui ritardi nella costruzione della chiesa del rione belvedere ..a pantelleria 2 anni.a belvedere 19 anni...accumunate da un unico arciprete di castelvetrano ,salvatore cipri...che ha ritardato i lavori a cvetrano in tale parrocchia...

Questo portale é pienamente compatibile con le ultime versioni dei browser IE, Chrome, Firefox, Opera e Safari. Se la navigazione non risultasse ottimale, aggiornare il sistema.