sabato 24 gennaio 2015 - Aggiornato alle 12:36 - Utenti connessi: 13

Mazara erogazione bonus socio sanitario

“Il nostro Distretto socio-sanitario di cui Mazara è capofila sta ben lavorando per intercettare finanziamenti utili a contrastare i fenomeni della povertà, dell’emarginazione sociale ma anche in favore di anziani e minori. Per le famiglie mazaresi e dei comuni aderenti al distretto D 53, che accudiscono anziani non autosufficienti e disabili gravi, c’è una nuova opportunità offerta dai bonus socio-sanitari. Le famiglie esercitano un ruolo fondamentale nella nostra società. Spesso fungono da veri e propri ammortizzatori sociali ed è giusto che le Istituzioni guardino alle famiglie con maggiore attenzione”. Lo dichiara il Sindaco di Mazara del Vallo on. Nicola Cristaldi, annunciando la pubblicazione all’albo pretorio on line dell’avviso e dello schema di domanda per la concessione dei bonus socio-sanitari. La scadenza per la presentazione delle istanze è il 28 febbraio 2014. “I bonus – dichiara l’Assessore comunale alle Politiche Sociali Vito Billardello – potranno essere erogati, a scelta dei richiedenti, sia sotto forma di contributo economico che di voucher per acquistare delle prestazioni domiciliari presso enti no-profit presenti nel Distretto D53. Possono richiederli i nuclei familiari con indicatore di situazione socio economica Isee non superiore ai 7000 euro, che in alternativa al ricovero presso strutture sanitarie mantengono nel proprio domicilio anziani non autosufficienti di età pari o superiore ai 69 anni e un giorno, o persone con gravi disabilità”. Le famiglie interessate, residenti nei comuni di Mazara del Vallo, Salemi, Vita e Gibellina, potranno scaricare sia l’avviso che la richiesta di bonus dal portale istituzionale www.comune.mazaradelvallo.tp.it (nella sezione albo pretorio online/bandi e avvisi) o dai siti dei comuni aderenti al Distretto. I modelli di richiesta potranno essere inoltre richiesti presso l’Ufficio Piano del Comune di Mazara (palazzo della Legalità – dirigente coordinatore del Distretto D 53 dott.ssa Maria Antonietta Provenzano). Le istanze, compilate e corredate delle certificazioni Isee e delle documentazioni attestanti la non autosufficienza o la disabilità delle persone accudite nel proprio nucleo familiare, dovranno essere presentate a pena di esclusione al protocollo generale del Comune entro e non oltre il 28 febbraio 2014.

22/1/2014 | 09:01

© RIPRODUZIONE RISERVATA Visualizzazioni 56  |  di Redazione , autore

Commenta la News

Il mio indirizzo IP sará registrato Invia il commento

Telegiornali

Interviste

Calcio

GLI ULTIMI COMMENTI

Mazara. Interruzione servizio idrico Viale Alassio

Salvino1971

Meglio tardi che mai!!!!

È' da almeno 1 anno e mezzo che quella condotta idrica presenta continuamente delle perdite, che solo dopo tante segnalazioni da parte di cittadini residenti o turisti, sono state solamente rattoppate. Puntualmente dopo qualche settimana le perdite si ripresentavano e continuavano per mesi e mesi!!!! Speriamo che sistemino definitivamente la rete idrica per non vedere sprecata tutta questa acqua inutilmente.

Nicola Cristaldi: "Aiutateci a fare adottare i cani"

marisa

canile lagher do caltanissetta

Sono indignata nel costatare che ancora il paese di mazara del vallo è abitato da persone ignoranti e insensibili e come sempre pagano delle povere creature di Dio che non hanno deciso di nascere ma che pagano sempre in prima persona con la sofferenza e la morte l 'ignoranza e la stupidità umana. Ma dove sono le persone che credono in Dio e nel suo creato che comprende anche tutti gli esseri viventi? Queste persone devono sapere che il canile di caltanissetta è un lagher dove muoiono in media due cani al giorno per maltrattamenti. È un canile che doveva essere chiuso . E non si capisce ancora come mai dopo tante denunce di privati e associazione. ..ancora rimane aperto alimentando un giro d 'affari milionario maltrattando gli animali....il randagismo si combatte solo con la sterilizzazione anche dei cani tenuti in casa .Tanti randagi sono diventati tali xke frutto di abbandono x gravidanze indesiderate.Dovrebbe essere un obbligo magari a spese del comune perché purtroppo il cittadino del sud ragiona ancora con strafottenza. In oltre si dovrebbero educare i cittadini fin dalla più tenera età al rispetto x gli animali e ad essere responsabili del loro peloso x tutta la vita...

Ancora un esempio di inciviltà a Mazara

vitoponza

commento all'articolo

Vorrei dire al primo cittadino se sa chi è l'imprenditore basta mandargli un vigile e fargli una bella multa per abbandono di rifiuti. Ed semplice vedere se negli scatoloni ci sta il nome della ditta che ha ricevuto la merce e de fatta

Presentata al Comune l’iniziativa “Marsala Città Più Cardio Protetta”

Giacomo Anselmo

io speriamo che me la cavo!

.............mazara, tintu cu avi ri bisognu ri l'spitali!

Mazara regge bene all'eccezionale ondata di maltempo. Criticità in alcuni punti

Agli amici Mazzaresi

Agli amici Mazzaresi

Anche se lontano dagli occhi siete sempre vicini al mio cuore specialmente in questo momento di temporaneo disagio. Sono costantemente aggiornato e sono certo che i Mazzaresi, non secondi a nessuno , in breve tempo risolveranno i problemi Auguri vivissimi con il moto "mai mollare" Carlo

Questo portale é pienamente compatibile con le ultime versioni dei browser IE, Chrome, Firefox, Opera e Safari. Se la navigazione non risultasse ottimale, aggiornare il sistema.